Storia dell'azienda

Passione dal 1945

Finita la guerra nel 1945, la voglia di ricostruire e di continuare l'arte del legno tramandata da generazioni, porta Tommaso Defrancesco ed altri compagni a fondare il mobilificio. Nel 1961 il figlio Carlo inizia a lavorare al fianco del padre e degli artigiani, acquisisce col tempo tecniche e segreti dell'arredamento in stile tradizionale della Val di Fiemme. Nel 1969 l’azienda viene rilevata dallo stesso Carlo che, insieme ad un altro socio ( Umberto Marchesoni ) realizza un vero e proprio studio di progettazione unito ad una falegnameria sempre più attrezzata. Nel 1979 Umberto muore in un tragico incidente, Carlo rimane unico titolare a condurre l'azienda. Nel 1998 fanno ingresso in azienda i figli Alessandra e Nicola e nello stesso anno viene avviato un processo di modernizzazione della produzione con sistemi computerizzati capaci di lavorazioni complesse, si estende la capacità organizzativa ampliando le forniture e guidando un’eccezionale squadra di disegnatori, falegnami e montatori.
Le numerose realizzazioni hanno portato l'azienda ad essere conosciuta non solo in Trentino ma anche in Italia e all'estero.